STP: istruzioni per l’accesso ai servizi telematici


Si rende nota la procedura per l’accesso ai servizi telematici correlati ai rapporti assicurativi.


Per il rilascio delle credenziali di accesso ai servizi online, è stato predisposto un modulo di richiesta riservato alle Società tra professionisti iscritte all’Albo dei dottori commercialisti e degli esperti contabili che prevede l’indicazione: delle generalità e del codice fiscale del legale rappresentante della STP, che è il soggetto che deve presentare la domanda di abilitazione all’Inail. In caso di “amministrazione pluripersonale collegiale” o di “amministrazione pluripersonale individuale disgiuntiva”, la domanda di abilitazione ai servizi telematici potrà essere presentata da uno dei soci amministratori; della denominazione sociale, completa dell’indicazione “società tra professionisti”; della Pec della società (depositata presso il registro imprese); del numero e data di iscrizione nella sezione speciale dell’albo tenuto presso l’ordine territoriale di appartenenza; della dichiarazione che i soci della STP sono in possesso dei requisiti stabiliti dalla legge per l’esecuzione degli incarichi; del numero del codice ditta con cui la STP è iscritta all’Inail, posto che i soci professionisti devono in ogni caso essere assicurati (con indicazione dei relativi codici fiscali nel quadro P della polizza dipendenti) e l’obbligo è in capo alla società, in qualità di soggetto assicurante.
L’abilitazione è rilasciata al legale rappresentante, cioè alla persona fisica identificata dal codice fiscale alfanumerico e indicata nel registro imprese (visura della CCIAA) come amministratore della STP ovvero al socio amministratore che ha presentato la domanda.
Il legale rappresentante deve provvedere a profilare sotto la sua responsabilità: i soci professionisti in possesso dei requisiti stabiliti dalla legge per l’esecuzione degli incarichi e legittimati a effettuare adempimenti per il cliente nei confronti dell’Inail; gli eventuali ausiliari (dipendenti della società), che possono agire soltanto sotto la direzione e la responsabilità dei soci professionisti; se stesso in qualità di socio professionista, laddove ricorra detta circostanza.
Il rilascio delle credenziali è decentrato sulle Sedi e affidato all’operatore per i servizi Internet attraverso la console di profilazione. Il procedimento per il rilascio delle abilitazioni è quello consueto.
Per quanto riguarda i servizi relativi al LUL:
– in caso di richiesta di autorizzazione alla numerazione unitaria del LUL tramite la procedura telematica “Libro unico-Numerazione unitaria” da parte di un’utenza rilasciata in capo a una STP, il provvedimento di autorizzazione deve essere intestato alla STP medesima;
– nell’ambito della medesima procedura telematica è dichiarata l’acquisizione e la cessazione dei datori di lavoro in delega alla STP. Detta dichiarazione di acquisizione o cessazione di delega è riferita alla STP e non al singolo professionista;
– nell’ipotesi di comunicazione delle deleghe alla tenuta del LUL tramite la procedura telematica “Libro unico-Delega tenuta” da parte di un’utenza rilasciata in capo a una STP, le stesse sono riferite alla STP e non al singolo professionista.
Le STP iscritte all’Albo dei dottori commercialisti e degli esperti contabili che finora hanno operato avvalendosi dei soci già registrati nel gruppo dottori commercialisti ed esperti contabili, qualora elaborino il LUL dei datori in delega con numerazione unitaria, devono chiedere tramite la procedura telematica “Libro unico-Numerazione unitaria” una nuova autorizzazione e inserire i datori di lavoro in delega alla STP, oppure, qualora elaborino il LUL dei datori di lavoro in delega non con numerazione unitaria, devono comunicare, tramite la procedura telematica “Libro unico-Delega tenuta”, le deleghe alla tenuta del LUL.
Le STP che elaborano il LUL dei datori di lavoro in delega con numerazione unitaria che hanno un numero di deleghe inferiore a 100 devono procedere autonomamente all’acquisizione dei codici ditta sulla nuova numerazione unitaria utilizzando l’apposita procedura di inserimento singolo o tramite l’upload di un file.
Qualora la STP abbia, invece, un numero superiore a 100 deleghe è possibile il trasferimento centralizzato delle deleghe medesime inoltrando tramite Pec apposita richiesta alla Direzione centrale rapporto assicurativo (dcra@postacert.inail.it).